Non avevo dubbi!
Questo è stato pubblicato ufficialmente oggi da un’autorevole giornale di Chimica e Fisica, recensito dagli stessi esperti accademici:


“Active Thermitic Material Discovered in Dust from the 9/11 World Trade Center Catastrophe” a cura di Niels H. Harrit, Jeffrey Farrer, Steven E. Jones, Kevin R. Ryan, Frank M. Legge, Daniel Farnsworth, Gregg Roberts, James R. Gourley and Bradley R. Larsen.

Il documento termina con la seguente affermazione: “Sulla base delle precedenti osservazioni, concludiamo che lo strato rosso dei frammenti rosso-grigi rinvenuti tra le ceneri del WTC è materiale termitico attivo, inesploso, assemblato secondo tecniche di nanotecnologia, e rappresenta materiale ad alto potenziale pirotecnico e/o esplosivo”.

Continua QUI

3 commenti:

sytry82 ha detto...

L'ho letto poco fa nel blog di Attivissimo. I complottisti sono degli avvoltoi, che lucrano sulla pelle delle vittime dell'11 Settembre.

xtravaned ha detto...

Attivissimo fà i soldi rassicurando la gente, raccontando le storielle che la gente vuole sentire!

ZSN ha detto...

Come dice la famosa canzone dei RADICI NEL CEMENTO "Il Mondo gira alla rovescia"!!! Ne ho sentito di tutti i colori su questo "paolo attivissimo" ed e per questo che non ho il coraggio di entrare nel suo blog. Non riuscirei a fare commenti senza usare insulti e bestemmie. Per quanto riguarda il "materiale termico" si tratta di un ulteriore vittoria per chi sa che le torri del wtc sono state fatte crollare. Ciò che mi dispiace e che quando si "scoprira" cosa sia effettivamente successo, i veri responsabili saranno già schiattati.

AL CINEMA

QUESTO BLOG NON E' UNA TESTATA GIORNALISTICA E NON HA SCOPO DI LUCRO, MA RIVESTE CARATTERE PURAMENTE AMATORIALE, AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 7 MARZO 2001.
SE QUALCUNO DOVESSE RICONOSCERE COME PROPRIO DEL MATERIALE FOTOGRAFICO QUI PUBBLICATO, NE DIA I QUALI PROVVEDERANNO IMMEDIATAMENTE A RIMUOVERLO.